Venerdì 26 Febbraio 2021
Mappa del Sito
Contatti
English version
Versione accessibile
RICERCA NEL SITO
parola chiave
>> ricerca avanzata
Provincia Bari
MediaCenter
 Struttura e Organizzazione - Servizi - Servizio Beni e Attività Artistiche e culturali - SEZIONE PINACOTECA - Linee di Attività ed Uffici 
Linee di Attività ed Uffici   versione testuale
Breve storia delle Collezioni

Fra gli oltre cento musei pugliesi, a carattere prevalentemente archeologico o misto, la Pinacoteca Provinciale di Bari, dal 2002 intitolata a “Corrado Giaquinto”, è sicuramente il museo storico-artistico più conosciuto per l’importanza e la relativa completezza delle sue collezioni, che coprono un arco cronologico di dieci secoli.
Nonostante la sua collocazione alquanto inconsueta (il quarto piano del Palazzo che ospita l’Amministrazione Provinciale di Bari, che ne è proprietaria), il lungo percorso espositivo comprende ventidue sale, alcune delle quali molto vaste e ricche di opere.
Percorso affascinante, che fornisce un’ampia documentazione dell’arte pugliese – o in relazione con la Puglia – dall’XI al XIX secolo. Il materiale esposto comprende una sezione medievale (sculture dei secc. XI-XIV, icone pugliesi dei secc. XII-XIV); dipinti veneti provenienti da chiese della regione (Vivarini, Bellini, Bordon, Veronese, Tintoretto); pittura pugliese dei secc. XV-XVI e napoletana o di scuola napoletana dei secc. XVII-XVIII (con opere del Maestro dell’Annuncio ai Pastori, Finoglio, Stanzione, Vaccaro, Giordano, De Matteis, Solimena, Bonito, De Mura, De Caro, Mondo, Fischetti); un prezioso nucleo di dipinti del Giaquinto, una raccolta di pittura dell’800 (Pitloo, Smargiassi, De Nittis, Netti, Morelli, Boldini, Patini, ecc.); ceramica pugliese dei secc. XVII-XVIII, presepi napoletani, abbigliamento storico.
Fanno parte a sé la collezione Grieco, pervenuta per donazione nel 1985 ed esposta dal marzo 1987 (cinquanta dipinti dell’Ottocento e della prima metà del Novecento) e la collezione del Banco di Napoli, esposta dal 2002.
Oltre che porsi come un istituto di conservazione, la Pinacoteca Provinciale di Bari organizza, nel solco di una tradizione ampiamente consolidata, numerose mostre che spesso traggono spunto dalle collezioni e dal contesto in cui il museo si colloca, ed è aperta ad iniziative multidisciplinari, principalmente musicali e fotografiche.